Kendo nelle Marche

Kangeiko 2016 

Lascia un commento

kangeiko-kendo-modena-2016

Il termine più appropriato per descrivere il lavoro fatto da Mizuta Sensei crediamo sia “la consapevolezza”.

Shigenori Mizuta (Kendo Hanshi 8 dan) è il Maestro scelto dalla Commissione Tecnica CIK per il Kangeiko di quest’anno e lo conoscevamo solo attraverso le parole di Lancini Sensei nell’intervista relativa al seminario di Bedollo che potete ritrovare qui.

La grande partecipazione al seminario fa ben intendere che c’è un rapporto che viene da lontano con il Maestro.

Dopo un’introduzione riguardo la sua esperienza con il kendo italiano Mizuta Sensei ha evidenziato in modo inequivocabile quanto le basi siano essenziali per poter costruire il nostro Kendo.

E quando parliamo di basi, ci riferiamo a tutti quegli elementi primari che concorrono al nostro aspetto, alla nostra concentrazione, alla nostra consapevolezza appunto.

Il vestirsi in modo appropriato o posizionarsi in chakuza correttamente senza alcuna esitazione ed esercitarsi a farlo con severità.

Il M°Mizuta, proprio per rimarcare l’importanza di questo aspetto, ha raccontato a tutti i presenti come si è preparato alla seconda fase dell’esame da 8°dan dopo aver superato la prima fatta da due jigeiko.

Ritsu Rei, tre passi in avanti, sonkyo, osame-to, chudan no kamae, sonkyo, nuke-to, 5 passi indietro, Ritsu Rei. 

Continuamente, cercando di emanare il più forte ki possibile.

Una volta spiegate dettagliatamente queste fasi si è passati alla corretta posizione delle mani per impugnare lo shinai.

Negli anni abbiamo visto diverse interpretazioni che portavano sostanzialmente allo stesso risultato.

Quella mostrata da Mizuta Sensei parte dai gomiti che, con le braccia distese, devono essere rivolti a terra per poi far ruotare i polsi verso l’interno.

In questo modo si ottengono le spalle scariche da tensione mantenendo il baricentro del nostro corpo basso e verso terra.

Osservando il modo di agire e di spiegare del Maestro sembra quasi associare il nostro Kendo ad un albero, le cui radici sono le gambe ed i fiori la tecnica. Questa è bella solo se le basi sono solide.

Un altro passaggio in cui abbiamo potuto apprezzare l’importanza della consapevolezza dei nostri gesti tecnici è stato l’esecuzione di Haya-suburi. Ognuno doveva eseguirlo con il proprio tempo e senza mai staccare i piedi da terra, al contrario di quanto si vede sempre fare.

Al posto dei balzi dovevamo muoverci mediante dei sani okuri-ashi avanti ed indietro in sincrono con le braccia.

Il percorso disegnato dal M°Mizuta ha portato poi ai kihon no kata eseguiti prima con bokuto e poi con shinai.

Le varianti inserite in questa fase sono state molto interessanti riguardo il fumikomi. Quello mostrato da Mizuta Sensei è di una profondità ed energia impressionante.

Ciò che ha maggiormente colpito i presenti è stata la capacità di colpire da molto lontano nonostante la bassa statura del Maestro.

Inoltre, è stato davvero interessante apprezzare il controllo del corpo nell’esecuzione del colpo con fumikomi.

Piccolo seme, caricamento, grande men con fumikomi senza fare neanche mezzo passo in più. Senza farsi trascinare dallo slancio delle braccia o del movimento del corpo.

Ogni men un boato di energia e rilassatezza esemplare.

I passaggi successivi sono stati lo studio di shikake-waza ed oji-waza sui quali non vogliamo soffermarci troppo.

Una serie di mawari-geiko e jigeiko con i kodansha hanno chiuso la giornata di sabato.

La giornata seguente è stata incentrata sui kata e sugli esami che hanno visto due nostri collaboratori superare l’esame da 3°dan e 4°dan.

Congratulazioni a Marco Papetti e Francesco Paterlini da parte della redazione!

Annunci

Autore: Ikendenshin - Kendo Pesaro

Scuola di Kendo a Pesaro (Pesaro Urbino) - www.kendopesaro.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...