Kendo nelle Marche

Sword of the Stranger

5 commenti

  English version

Questo post tenetelo buono per il primo temporale estivo in cui vi imbatterete. Niente sabbia bollente e bagni ristoratori, niente localini alla moda sulla spiaggia o aperitivi in piazza? Ok quello che vi serve è un divano e una tv (ah dimenticavo…una birra).

E’ da un po’ di tempo che non pubblichiamo qualcosa sugli anime che riguardano il mondo dei samurai, ma stavolta lo facciamo con qualcosa di veramente notevole.

Sword of the Stranger è uno dei migliori anime sul mondo dei samurai che abbia mai visto.

L’espressione è un pochino forte, lo ammetto, ma deriva dallo stupore di trovare una tale bellezza in un film quasi sconosciuto ai più. E’ un po’ come ritrovare tra i souvenir ammassati in cantina una lama koto in perfette condizioni!

102 minuti di altissima qualità. Forma e sostanza coesistono in perfetta armonia (come in una nihonto…appunto).

“Giappone feudale, guerrieri erranti e spiriti immortali” sono presentati con un realismo eccezionale. Molto curati sia i disegni, con colori brillanti e sfondi molto particolareggiati, che l’animazione. La grafica ricorda molto quella delle sublimi stampe Ukiyoe.

Le scene d’azione sono tra le più belle mai viste (e siamo a due), la cura dei dettagli e l’uso perfetto delle varie visuali convince e conquista.

La trama, piuttosto lineare, ma comunque avvincente, forse rappresenta il punto più fragile del film: una profezia Ming fa di Kotarou, un bambino braccato da guerrieri cinesi e protetto da un misterioso samurai errante, la chiave di un mistero su cui si dipana l’intera storia.

La storia ma mette anche in evidenza le differenze culturali tra due popoli (quello cinese e quello giapponese), tra diverse tecnologie, armi e modi di combattere.

Dimenticavo! L’audio è fantastico!

Ve lo consiglio vivamente!

Annunci

5 thoughts on “Sword of the Stranger

  1. Ok, preparo birra e pop corn…tu carica il DVD nel lettore che arrivo!!

  2. ma dove si trova, e soprattutto è in italiano inglese o giapponese?

  3. E’ andato in onda nei primi giorni di gennaio su Rai 4, che si sta dimostrando un canale di degno rispetto per la sua programmazione, in prima serata.
    Veramente molto bello e direi discreto anche il doppiaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...